Come coprire una schedina?

0
5392

Una delle frasi più sentite nei centri scommesse è “Cavolo ne ho sbagliata solo una
Non l’abbiamo solo sentita, ma ahimè, chissà quanti di noi l’hanno pronunciata in prima persona!!!

E’ possibile, però, evitare questi spiacevoli inconvenienti facendo quello che in gergo si chiama “copertura”, sacrificando, cioè, parte dell’eventuale vincita per assicurarsi un guadagno sicuro a prescindere dal risultato dell’ultima partita.

Bene, siamo qui per voi, vogliamo spiegarvi in maniera semplice e completa, come coprire una scommessa multipla quando ci manca un solo match da “prendere”.

Innanzitutto bisogna fare una valutazione prima che si verifichi la possibile copertura.

Infatti, sarebbe opportuno fare un’analisi quando si studiano i pronostici.

Se siamo bravi, possiamo fare in modo che ci sia la possibilità di coprirsi già prima che inizino i match scommessi, come? Ve lo spiego subito.

Nell’analizzare e scegliere i match da inserire nella nostra multipla, basta scegliere un evento con inizio successivo alla fine degli altri eventi della multipla. In questo caso si avrà la possibilità e il tempo necessario per coprirsi.

Come coprire una schedina

Come coprire una schedina quando manca una partita?

Supponiamo di aver giocato una multipla da 5 eventi sul calcio e che, se vinta, frutti 100€.

Consideriamo il seguente scenario: abbiamo beccato le prime 4 partite e per chiudere la multipla dobbiamo attendere l’esito finale nel posticipo Napoli – Sassuolo, che per noi dovrà essere 1.

I nostri 100 euro sono in mano ai partenopei. Abbiamo, quindi, il timore di vedere gli uomini di Di Francesco fare la partita della vita e vanificare tutti i nostri sforzi; vogliamo quindi essere nella posizione di non rischiare che si verifichi questo scenario e vogliamo invece stare tranquilli e portarci a casa un guadagno certo, qualsiasi sia il risultato del posticipo.

Come calcolare una copertura?

Vediamo quindi come “coprirci” le spalle, quindi quali calcoli bisogna fare per coprire una schedina.

Il nostro scopo quindi sarà vincere anche se il Napoli pareggia o perde. Dobbiamo, insomma, scommettere sull’X e sul 2 in singola o sulla Doppia Chance X2.

Il calcolo è semplicissimo.

Supponiamo di aver trovato le seguenti quote:

Segno X a 5.50
Segno 2 a 10
Segno X2 a 3.2

Prendiamo l’importo della eventuale vincita della multipla e dividiamolo per le quote che abbiamo trovato per ottenere gli importi. Quindi:

100 / 5.5 = 18,2 euro per coprire l’eventuale pareggio
100 / 10 = 10 euro per coprire l’eventuale vittoria esterna
100 / 3.2 =  31,25 euro per coprire entrambi i risultati scoperti

In sintesi, scommettendo 18,2 euro sul pareggio a 5.5 e 18,2 euro sul 2 a 10 o 31,25 euro sulla DOPPIA CHANCE a 3,2 otteniamo una vincita lorda di 100 euro a prescindere dal risultato dell’ultima partita della multipla.

 

Ciò significa che, qualunque sia l’esito della partita, avremo un guadagno netto pari a
100 – 10 – 18,2 = 71,8 euro con le due giocate singole oppure a
100 – 31,25 = 68,75 euro giocando la DOPPIA CHANCE.

Naturalmente in questo caso sceglieremo di giocare le due singole e non la DOPPIA CHANCE.

Se pensiamo che le chance di un pareggio siano superiori a quelle della vittoria esterna, possiamo variare leggermente le cifre da scommettere, spostando sull’X parte dei soldi da scommettere sul 2.

E’ importante che l’ultima partita abbia quota alquanto bassa, cioè in questo caso la vittoria del Napoli era quotata ad 1,3, quindi di conseguenza le altre quote erano alte e si prestavano benissimo alla copertura. In caso contrario, dovremmo investire troppi soldi per coprire gli altri segni e la copertura potrebbe non essere più conveniente.

Siete pronti ad eliminare dal vostro frasario l’odiata “Cavolo ne ho sbagliata solo una”?

Come fare una copertura in BetSystem?

In BetSystem il concetto delle coperture è fondamentale, il mio business l’ho costruito con una giusta tecnica per le coperture, perché senza questa tecnica prima o poi il sistema salta.

 

Per coprirsi con BetSystem bisogna assistere almeno agli ultimi 20 minuti dell’ultima partita in corso, cioè guardare(seguire) l’ultima partita che si sta giocando. Questo è fondamentale per tutelare il proprio investimento, altrimenti ci si ritrova al 4 step del sistema, quando si poteva essere benissimamente al primo.

Esempio 1:  Beer Sheva-Inter di giovedì scorso. Inter in vantaggio 2-0 e Villareal avanti 1-0. Ormai sembra fatta, ma l’unica squadra “sicura” è il Villareal, in quanto gioca contro una realtà veramente infima, e non può permettersi di perdere la partita. L’Inter invece ci ha abituato a partite molto strane, alla fine del primo tempo Handanovic si è fatto ammonire per perdita di tempo sul 2-0.

Così abbiamo giocato 1X mettendoci 20,00€ a quota 8.50, e siamo usciti fuori con un attivo di 76,00€.

Esempio 2: Genoa-Juventus di domenica, avevamo giocato NO GOAL, il Genoa si è subito portato in vantaggio, quindi abbiamo pensato di averla persa. Ma al 75′ la quota del GOAL era salita a 3.70, e qualche istante dopo aveva raggiunto e superato quota 4. Così facendo, al 75′ mi sono coperto e sono riuscito a chiudere il sistema con un attivo di 131,00€.

Le coperture sono fondamentali, finché non si vedrà il betting come un investimento e la domenica si preferirà andare a fare shopping si perderà soltanto, o al massimo si otterranno guadagni limitati. Nessuno dice che ci si debba annullare per il Betting, attenzione, ma solamente seguire quei maledetti minuti finali, spesso 2 minuti bastano e avanzano.

Come velocizzare i tempi di una copertura

Se uno scopre che al 70′ può coprirsi, e non sa quanto ha giocato in totale nel sistema, quando vince e quanto deve giocare per coprirsi, è completamente fuori di testa.

Ogni persona che fa parte di BetSystem ha un foglio di calcolo grazie al quale sa in tempo reale quanto ha giocato, e sa quanto vince LORDO se dovesse vincere, poi fa il calcolo per scoprire la vincita netta semplicemente sottraendo dalla vincita lorda il totale giocato nel sistema.

Una volta fatto questo, basta prendere la vincita potenziale, dividerla per la quota della copertura ed esce fuori l’importo da giocare per essere certi di una vincita matematica che abbia sempre lo stesso importo netto indipendentemente da come finisca il match.

La copertura, inoltre, c’è da dire che si fa SEMPRE giocando l’evento opposto a quello che si è giocato, questa cosa è banale, ma molte persone non arrivano nemmeno a questo.

Coprire una Multipla: Conviene?

Siamo nel 2020, e sentir parlare ancora di multiple mi fa venir mal di stomaco. Se vuoi essere profittevole nel mondo delle scommesse sportive che è un mondo sempre più difficile, devi operare obbligatoriamente in singola. Devi avere le basi fondamentali della matematica finanziaria, e devi avere buon senso.

Quindi alla domanda se convenga o meno coprire una multipla, la mia risposta non può che essere negativa, perché le multiple non andrebbero proprio giocate. Per migliorare nel Betting il mio consiglio è quello di formarsi adeguatamente.

LEAVE A REPLY