Perché i bookmakers abbassano le quote?

0
2328

Quando si fa una scommessa in agenzia capita che la quota a cui giochiamo sia più bassa rispetto a quella che era quando l’abbiamo selezionata, questo capita anche quando si scommesse sui siti internet, come i clienti di Betsystem sanno. Le quote si abbassano o si alzano in base a diversi fattori che un professionista del betting conosce bene, e che sfrutta per riuscire a fare profitto sui mercati sportivi. Esistono, difatti, molti professionisti che usano il trading sportivo proprio tenendo conto di queste oscillazioni di quota prima che le partite comincino.

Abbiamo deciso di chiedere al massimo esperto italiano di scommesse, nonché CEO di Betsystem, Antony Bottiglieri, informazioni in merito e lui ci ha fornito i motivi per i quali i bookmakers abbassano le quote.Perche-i-bookmakers-abbassano-le-quote

I bookmakers possono abbassare o alzare le quote, quindi variarle per più motivi:

  • Infortunio: Quando viene a mancare un calciatore chiave in una squadra è probabile che le quote varino tenendo conto di questo. Solitamente le quote a subire le oscillazioni maggiori sono quelle degli Under e degli Over, basti sapere che l’Over dell’Inter quando manca Icardi ha sempre una quota maggiore.
  • News: Quando si scopre che in uno spogliatoio ci sono seri problemi e ci sono state delle liti è probabile che le quote cambino a favore della squadra avversaria, questo perché viene meno la serenità con la quale si affrontano le partite.
  • Movimenti di denaro: Non bisogna mai dimenticare che i bookmakers variano le quote anche in base ai movimenti di denaro, questo perché non vogliono essere sovraesposti e desiderano avere sempre un certo margine sul mercato che viene chiamato aggio.
  • Ambizioni: Un altro motivo per il quale le quote cambiano è dato dalle ambizioni, se una squadra che lotta per lo scudetto d’un tratto perde, e l’altra è diventata matematicamente campione, allora non avrà la necessità di vincere quindi è probabile che la sua quota si alzi.
  • Premi: Può capitare che una società decida di premiare i propri calciatori se dovessero riuscire ad ottenere un determinato risultato in una partita, questo anche se più raramente, incide sulla variazione delle quote.
  • Condizionamento: Capita che chi è solito perdere nelle scommesse, cioè i famosi “bollettari” che invece di affidarsi a Betsystem fanno i listoni della spesa o peggio ancora i raddoppi, giochi in una multipla la vittoria di squadre super blasonate solamente per raggiungere il massimale del bonus offerto dalla multipla, per questo motivo le quote delle big tendono a crollare fino a raggiungere anche quote 1.10/1.20 per la vittoria in casa.

Perché le quote dei bookmakers si abbassano?

Esistono altri fattori che portano le quote dei bookmakers ad abbassarsi, uno di questi fattori è dato dalle quote asiatiche, sono i mercati europei ad aprire le danze mettendo per primi le quote sul mercato, ma solitamente quando poi anche i mercati asiatici mettono le quote sul mercato, questi condizionano i mercati europei e fanno variare le quote a quei bookmakers secondari(quasi tutti quelli dell’AAMS sono book secondari).

Un altro motivo per il quale le quote dei bookmakers si abbassano è che può capitare che si crei una Surebet, cioè un’occasione per gli scommettitori di vincere in maniera in maniera matematica senza dover indovinare l’esito della partita, e in quel caso nel giro di pochi minuti i bookmakers risolvono il problema abbassando le quote per evitare di creare un danno a sé stessi.

Come sfruttare l’abbassamento delle quote dei bookmakers?

Si può sfruttare l’abbassamento delle quote facendo trading su esse, cioè piazzando la giocata prima che la quota cali per poi fare una copertura nel momento in cui cala, e questo si può fare sfruttando l’algoritmo di Betsystem che è straordinario nel riuscire a trovare quote sbagliate che probabilmente caleranno.

LEAVE A REPLY